Questa è la stagione in cui il Signore solleverà la mia testa dalla polvere

Ma tu, Signore, sei mia difesa,

tu sei mia gloria e sollevi il mio capo (Slm 3,4).

Il Signore rende povero e arricchisce,
abbassa ed esalta.
Solleva dalla polvere il misero,
innalza il povero dalle immondizie,
per farli sedere insieme con i capi del popolo
e assegnar loro un seggio di gloria.
Perché al Signore appartengono i cardini della terra
e su di essi fa poggiare il mondo.
Sui passi dei giusti Egli veglia,
ma gli empi svaniscono nelle tenebre.
Certo non prevarrà l’uomo malgrado la sua forza.
Il Signore… saranno abbattuti i suoi avversari!
L’Altissimo tuonerà dal cielo.
Il Signore giudicherà gli estremi confini della terra;
darà forza al suo re
ed eleverà la potenza del suo Messia» (1Sam 2,7-10)

La natura ci sta dando il suo benvenuto in questa nuova stagione in cui essa si sveglia dal letargo per indicarci come, anche noi, potremo risollevare il capo nello spirito per opera del Signore. In questa nuova primavera spirituale Dio benedirà il nostro capo: la nostra testa, i capi di governo, i capi di ministeri ecc.  

Alla fine di questa fase, anche tu potrai testimoniare che qualcosa di significativo si è verificato poiché il corpo segue gli andamenti della testa!

La testa è letteralmente la parte del corpo che ospita ben cinque organi sensoriali: il cervello, gli occhi, gli orecchi, il naso e la lingua”ed è “la sede dell’emozione” o “la prima parte del corpo per posizione”.

La testa è anche il “contenitore” del cervello fisico e di quello “spirituale”. Secondo queste prospettive, tuttavia, è importante notare come esistano vari tipi di teste o capi. Il capo è come un magnete: alcuni attraggono il favore, mentre altri lo respingono ed attraggono il suo opposto. 

Allo stesso modo, alcune teste trovano accesso facile alla vita ed alle risorse, mentre altre con circostanze, estrazione, educazione e posizione simili si muovono in un’atmosfera stagnante e sotto un cielo chiuso e minaccioso.   

Alcuni esempi sono Giacobbe ed Esaù  (Ml 1, 2-3); Il coppiere e il panettiere (Gn 40, 1-23); Erodiade e Giovanni Battista (Mc 4,22-28). La buona notizia è che al Calvario,  Gesù ha schiacciato la testa del serpente, cioè ha trionfato sopra di lui come era stato profetizzato (Gn 3,15, Col 2, 13-15) Alleluia!

Solo il nostro Dio è capace di farci rialzare il capo!

Altre potenze possono provarci, ma il loro tentativo conduce sempre alla frustrazione e all’aggravio. Solo Gesù può sollevare la persona dal posto più basso a quello più alto, può promuovere dal comune allo straordinario e può trasformare una nullità in un eroe. Tutto ciò è possibile perché credendo in ciò che Gesù ha fatto come nostro vicario sulla croce, noi veniamo inseriti nella Sua Persona e in Lui, elevati nella posizione di massima autorità cosmica.

Egli ci cambia letteralmente di posizione: dal grado più basso a quello massimo. 

Ef 2,4-7: Ma Dio, ricco di misericordia, per il grande amore con il quale ci ha amati, da morti che eravamo per i peccati, ci ha fatti rivivere con Cristo: per grazia infatti siete stati salvati. Con lui ci ha anche risuscitati e ci ha fatti sedere nei cieli, in Cristo Gesù, per mostrare nei secoli futuri la straordinaria ricchezza della sua grazia mediante la sua bontà verso di noi in Cristo Gesù.

La mia preghiera in questa stagione è che Colui che fa rialzare il capo, Gesù di Nazareth, guarisca le nostre teste affinché possano iniziare ad attirare misericordia, favore, benedizioni, cose buone, opportunità, risorse, unzione, grazia, scoperte, ecc. nel Nome di Gesù !

Tuttavia, in Zc 2, 1-4, Dio ci rivela come ci siano alcune potenze che non sono disposte a mollare la preda facilmente, le quali hanno potere a causa dei nostri peccati. 

Poi alzai gli occhi ed ecco, vidi quattro corna. Domandai all’angelo che parlava con me: «Che cosa sono queste?». Ed egli: «Sono le corna che hanno disperso Giuda, Israele e Gerusalemme». Poi il Signore mi fece vedere quattro operai. Domandai: «Che cosa vengono a fare costoro?». Mi rispose: «Le corna hanno disperso Giuda a tal segno che nessuno osa più alzare la testa e costoro vengono a demolire e abbattere le corna delle nazioni che cozzano contro il paese di Giuda per disperderlo».

Si tratta di agenti demoniaci provenienti dalle forze nemiche che prestano servizio nel dipartimento del corno. Senza il perdono dei nostri peccati e l’intervento del Signore, il Dio degli Eserciti, questi agenti demoniaci non permetteranno mai che le nostre teste possano sollevarsi nel regno spirituale, a prescindere da quanto validi siano gli sforzi per liberarsi! 

Ma, il Dio degli Eserciti è con noi in questa stagione:

Ag 2,4: Ora, coraggio, Zorobabele – oracolo del Signore – coraggio, Giosuè figlio di Iozedàk, sommo sacerdote; coraggio, popolo tutto del paese, dice il Signore, e al lavoro, perché io sono con voi – oracolo del Signore degli eserciti

Mt 28,20: Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

Il nostro capo sarà sollevato e i corni alleati ed armati contro di noi saranno dispersi, messi a tacere e consumati dal fuoco dello Spirito Santo nel Nome di Gesù! 

Mentre la tua testa viene sollevata, possa tu udire una voce forte che parli in tuo favore  per la tua promozione come accadde a Daniele nel Nome di Gesù. 

Possa tu passare dall’oscurità alla popolarità. 

Possa tu iniziare a sperimentare un cambiamento glorioso e positivo in ogni area della tua vita. 

La tua grandezza inizi a fluire finché tu divenga molto grande, come Isacco. 

Il tuo capo sia sollevato verso regni dove sarai fuori dalla portata dei tuoi nemici. 

Inizierai a sedere con principi, uomini e donne onorevoli:

Solleva l’indigente dalla polvere, dall’immondizia rialza il povero, per farlo sedere tra i principi, tra i principi del suo popolo (Slm 112,7-8).

Nessun uomo potrà abbassarti, quando Dio ti rialza il capo. 

Alcuni esempi biblici di individui a cui Dio rialzò il capo sono:

  • Abramo: il padre della fede
  • Giuseppe: da schiavo e carcerato a capo di governo in una terra straniera; nonostante il suo accento
  • Ester: una serva che divenne regina
  • Mardocheo: da guardiano fu promosso dal re al di sopra del funzionario di alto grado che aveva complottato per farlo giustiziare.
  • Davide: nessuno conosceva la famiglia di Iesse, suo padre non aveva neppure presentato Davide al profeta Samuele; ma, Colui che ci rialza il capo, intervenne. 
  • I tre giovani ebrei e schiavi divennero governatori nella terra del loro oppressore.

Sei spiritualmente insoddisfatto della tua attuale posizione o situazione nella vita? Dio ti vuole sollevato, ma Egli detta alcune condizioni per sollevare le persone:

  • Chiedi perdono sinceramente per i tuoi peccati e abbandona le vie di peccato. Devi essere santo, cioè disposto a lasciarti cambiare, dentro e fuori (Eb 12,14; Lv 20,26). Un giusto al posto sbagliato non è diverso da un peccatore che occupa il posto del giusto; nessuno dei due potrà essere benedetto da Dio.
  • Sii generoso e dai il tuo tempo, i tuoi talenti e le tue risorse sia dentro che fuori la chiesa. (Slm 49, 5; Mt 25, 35-40) 
  • Prega con grande zelo e potenza per vedere il favore di Dio e conoscere la sua volontà e i suoi pensieri relativi al suo scopo e al suo disegno per la tua vita. È necessario connettersi con il proprio destino: conoscerlo, perseguirlo senza mai mollare.
  • Sii onesto. Rimuovi la menzogna e l’inganno dalla tua vita. Sviluppa il tuo carattere e la tua integrità; diventa una persona di parola. 
  • Prega senza sosta perché il tuo avversario, il diavolo, vaga senza sosta, cercando chi divorare. I corni che dissipano, le potenze dell’inferno, si vincono dimorando nella casa di preghiera! Non puoi offrire una preghiera da dieci centesimi e aspettarti una risposta di diecimila euro (Gc 5,16-17).  

Preghiere:

  • Iniziamo ringraziando Dio per aver creato questo giorno, settimana, mese per il nostro bene. Ringrazialo per averti condotto così lontano nel tuo viaggio con Lui.
  • Mia Gloria, Tu che mi rialzi il capo, sorgi, alzati in mio aiuto! Manifesta la Tua Potenza nella mia vita, nel nome di Gesù.
  • Padre, hai fatto della mia testa il contenitore cerebrale spirituale  della mia esistenza e del mio essere; Ti chiedo di toccare in modo soprannaturale la mia testa e le fondamenta della mia esistenza nel Nome di Gesù.
  • Padre mio, Padre mio, rialza la testa, nel nome di Gesù.
  • Padre, dammi guarigione totale e completa liberazione da ogni malattia della testa nel nome di Gesù.
  • Metti le mani sulla tua testa e inizia a profetizzare sopra la tua testa: la mia testa è stata redenta per il successo e non per il fallimento, la mia testa risponderà alle buone opportunità, alla promozione, al favore, nel nome di Gesù.
  • Inizia a ringraziare Dio per le preghiere esaudite.
  • Ripeti questi punti di preghiera a voce alta ogni giorno nel corso delle prossime tre settimane ed uniscili alla lode. Tu sperimenterai la mano di Dio che ti rialzerà il capo dalla polvere nel Nome di Gesù

Marco Cicoletti

Amici di Gesù